Regolamento Mini Rugby

 
       IL RUGBY A MISURA DI BAMBINO
       (dal libro "Mini Rugby" chi, cosa, dove, quando, perche' di Paolo Piersanti)

       Dai 7 ai 15 anni, ad ogni eta' le sue regole.        

Cosi' come una nota emittente televisiva satellitare ha preparato, in occasione dei recenti Mondiali, un regolamento di gioco in pillole per una piu' immediata e facile comprensione dei suoi telespettatori, anche in questo libro non poteva mancare una sorta di regolamento ad hoc, sintetizzato ed essenziale. Per questo ho inserito in chiusura di questo nostro viaggio nel Mini Rugby il regolamento a misura di bambino stilato dal Centro Studi della Fir, nel quale sono descritte tutte le modifiche alla regole di gioco per le singole categorie di giovani e giovanissimi dai 7 ai 15 anni. Inoltre, per quanto riguarda le categorie under 7 e under 9, questa sorta di mini regolamento riporta a margine di ogni singola regola anche eloquenti note pedagogiche che ne giustificano la modifica alla regola originaria. Sostanzialmente, lo scopo del gioco consiste nel portare la palla oltre la linea di meta avversaria e schiacciarla a terra segnando cosi' una "meta". La squadra che conquista una "meta" ha diritto a compiere una "trasformazione" (un calcio piazzato con il quale dovra' centrare la porta dalla forma ad H. Chi ha la palla puo' essere fermato con un 'placcaggio' da parte della squadra avversaria, secondo pero' delle regole ben precise, la piu' importante delle quali vieta di placcare al collo. Ma e' opportuno sottolineare che, rispetto al gioco vero e proprio, per i nostri bambini non vi sono le porte; infatti, si possono segnare punti solo portando la palla in meta. Ancor piu' nello specifico, nelle prime categorie, under 7 e under 9, non e' prevista la mischia ordinata come momento di ripresa del gioco, ne la rimessa laterale denominata "touch" (vedi il regolamento), ma si puo' giocare la palla solo con le mani. E' solo dalle categorie under 11 e under 13 che viene inserita la "mischia", pur senza spinta, insieme alla "touch" ma senza sostenere o innalzare i giocatori (potrebbe essere pericoloso per la schiena dei piccoli atleti), e la palla puo' iniziare ad essere calciata con i piedi, ma sempre con alcune precise limitazioni. Per meglio comprendere le suddivisioni delle categorie junior, prendiamo ad esempio il prospetto stabilito per la stagione sportiva 2007/2008: Under 7 - nati nell'anno 2001. Under 9 - nati negli anni 1999 e 2000. Under 11 - nati negli anni 1997 e 1998. Under 13 - nati negli anni 1995 e 1996.

Per scaricare il regolamento clicca qui sotto:
Regolamento Mini Rugby 2009/2010



link all'area Scuola e Promozione nel sito ufficiale della Federazione Italiana Rugby

      

Spazio banner